I Componenti del Consiglio Direttivo

Presidente
Ing. Fienga Alberto



Segretario
Avv. Gallo Vincenzo



Coordinatore Scientifico
Lamberti Giuseppe





Inizialmente il Centro fu fondato con l'intento di riunire tutti gli appassionati salernitani e di divulgare le meraviglie del cielo con ogni mezzo. In tal senso cominciarono i primi contatti con i licei salernitani. Il grande successo riscontrato da queste iniziative fanno del rapporto con il mondo scolastico una prerogativa dell'attività divulgativa del C.A.N.A.

Più in generale, per il Centro, è fondamentale che la divulgazione dell'Astronomia avvenga soprattutto attraverso il telescopio: più volte si è potuto verificare che trenta secondi passati all'oculare osservando pianeti, nebulose, galassie, etc. restano nella memoria di chiunque, molto di più una intera conferenza sull'argomento.

Il C.A.N.A. non poteva però escludere dal suo "target" il grande pubblico e così, con lo svilupparsi della sua struttura, si è incontrato sempre più spesso con i salernitani in generale, con manifestazioni ed osservazioni pubbliche: grandi successi di pubblico e di critica hanno accompagnato gli incontri con la gente in occasione di particolari eventi astronomici, come eclissi di Luna, il passaggio della cometa di Halley, della Hyakutake e della Hale-Bopp, l'anniversario del primo sbarco umano sulla Luna e diversi altri.

Ma l'appuntamento più importante è sicuramente Walking on the Moon , l'osservazione pubblica della Luna e dei maggiori oggetti celesti che annualmente il C.A.N.A. organizza con gran dispiegamento di strumenti: senz'altro la manifestazione più seguita del Centro.

Dal Gennaio 1990 il C.A.N.A. pubblica un notiziario astronomico: ZENITH , nato con l'intento di diffondere l'Astronomia attraverso articoli monografici di facile comprensibilità. Il periodico, interamente prodotto dai soci del Centro stesso e distribuito gratuitamente presso tutte le scuole ed enti pubblici e privati, ha ricevuto diversi riconoscimenti anche da parte di altri gruppi astrofili italiani autori di simili pubblicazioni. Il C.A.N.A. organizza annualmente un Corso di Astronomia di base rivolto a chi si avvicina per la prima volta alle scienze astronomiche (a tal riguardo, ci teniamo a precisare che non è un circolo chiuso ai soli iniziati all'Astronomia: molti sono gli associati che si sono avvicinati al Centro pur non avendo particolari conoscenze, ma hanno così potuto coltivare la loro passione e sono ora in possesso di una discreta preparazione). Il Corso, che ha fatto sempre registrare un grosso seguito, come ogni altra manifestazione organizzata dal C.A.N.A. è totalmente gratuito.

Negli ultimi anni la nostra attività integra le attività scolastiche di tipo astronomico nel Liceo Scientifico “A. Genoino” di Cava de' Tirreni, dove è da tempo installato un piccolo Osservatorio Astronomico, che, grazie alla passione per l'astronomia dei Dirigenti della Scuola e di alcuni altri docenti dell'Istituto, viene aperto alla cittadinanza per l'osservazione del cielo stellato una volta al mese, intorno al 1°quarto di Luna.

Oltre al liceo cavese supportiamo le attività scolastiche di altri plessi scolastici della città e della provincia, tra i quali citiamo in particolare il Liceo Scientifico “G. Da Procida” e “l'Alfano I” di Salerno.
Nel 2007 abbiamo anche partecipato al Giffoni Film Festival, dove abbiamo avuto l'onore di ospitare nel nostro stand l'astronauta italiano Umberto Guidoni.


Dal 2008 partecipiamo attivamente ad Exposcuola che per per noi è diventato un ulteriore banco di prova per la necessità di confrontarci con alunni provenienti da tutti i tipi di Istituti scolastici. Per le nostre attività, nel 2008 siamo stati premiati dall'U.A.I. (Unione Astrofili Italiani) con un telescopio.

Ci auguriamo di proseguire in questo anno dedicato all'Astronomia per fare in modo che molti si possano appassionare alla osservazione del cielo stellato.

Il C.A.N.A. svolge ovviamente anche una intensa attività interna di studio, di osservazione e di ricerca.
E' affiliato alla U.A.I. (Unione Astrofili Italiani), l'ente che riunisce e coordina tutti gli astrofili italiani e che ha affidato al Centro l'organizzazione dell'edizione 1995 del Congresso Nazionale. L'assise, che dunque si è tenuta a Salerno nel Settembre '95, ha cadenza annuale e costituisce il momento più importante dell'attività della U.A.I., per cui l'aver ricevuto questo incarico ha costituito per noi del C.A.N.A. un motivo di grande soddisfazione; da moltissimo tempo, inoltre, il Congresso non si teneva in una località del Meridione.
Il Centro si occupa in particolare di occultazioni asteroidali, di ricerca di supernovae ed ultimamente di stelle variabili, ed ovviamente è in contatto con tutte le organizzazioni a livello mondiale che coordinano tali specifiche attività di ricerca, con altri gruppi astrofili e con astronomi di fama internazionale.
Particolarmente affiatato è poi il gruppo di astrofotografia. Ma il momento più suggestivo dell'attività interna del C.A.N.A. è senz'altro l'Astrocamp, il campeggio astronomico che ogni estate ormai da una ventina d'anni il Centro organizza: tante persone, svariati telescopi, CCD, computers e quant'altro affollano una vera e propria tendopoli superattrezzata che ad ogni novilunio d'Agosto sorge sulle pendici di qualche buia montagna del Meridione. L'annuale Astrocamp, a parte l'aspetto astronomico, è anche un bellissimo momento di socializzazione ma soprattutto di integrazione: ognuno ha infatti compiti ben definiti nell'organizzazione del campo. Di un'edizione del campeggio estivo del C.A.N.A. si è occupato anche la rivista l'Astronomia (cfr. n.141, Marzo 1994, pag.48).

Il carattere non-lucrativo dell'Associazione e le pur esigue quote sociali non ci hanno impedito di dotarci nel tempo di una discreta strumentazione ottica, che consta del telescopio Schmidt-Cassegrain da 20cm., il cui efficientissimo sistema di motorizzazione passo-passo (con relativa gestione dei motori) è stato interamente autorealizzato, e di un ulteriore telescopio Newton da 30cm. completamente autocostruito su progetto originale.
Ma la vera risorsa del Centro è costituita da tutta la "rete" degli strumenti privati dei singoli associati, composta da circa una decina di telescopi dalle aperture, configurazioni ottiche, tipi di montature e gradi di sofisticazione dei sottosistemi dei più svariati.
Il C.A.N.A. è stata una delle primissime associazioni italiane a dotarsi, nel 1992, di una camera CCD tra le più sofisticate tra quelle amatoriali (si tratta del modello ST6 della SBIG, tuttora assai valido), grazie alla quale ha cominciato a farsi conoscere per la qualità dei lavori svolti: un particolare riconoscimento ci è pervenuto dall'E.A.O.N. (European Asteroidal Occultation Network) per aver per primi messo a punto un'interessante tecnica di studio di occultazioni asteroidali basata su immagini CCD.
Il vero problema del Centro è costituito dalla mancanza di un posto di osservazione fisso, cosa che ci costringe a continui peregrinaggi alla ricerca dei siti meno affetti da inquinamento luminoso. La passione, tuttavia, ha sempre compensato questa mancanza e possiamo ritenerci orgogliosi dei risultati ottenuti in rapporto alle nostre condizioni di lavoro.

Grazie all'ospitalità di un Internet Provider salernitano il Centro Astronomico "Neil Armstrong" ha fatto la sua "apparizione" sul Web già nel 1994, ma dal Settembre 2001 il C.A.N.A. ha anche un proprio dominio.

Contattateci per comunicarci le Vostre opinioni su progetto grafico, impaginazione e contenuti.