''Zenith'' on line

Periodico di Astronomia di base a cura del
Centro Astronomico "Neil Armstrong" - Salerno

Numero 6

L'occultazione di Saturno del 03/11/2001

di Pierpaolo Pappacena



L'evento era da non perdere assolutamente e la spettacolarità del fenomeno imponeva qualcosa che andasse al di là della semplice osservazione visuale.
Così noi del C.A.N.A. ne abbiamo registrato le immagini riprese con una piccola telecamera, una di quelle per videosorveglianza, opportunamente adattata al nostro telescopio.
Era la prima volta che tentavamo la registrazione, dopo aver sfruttato la telecamera in questione soltanto per proiettarne le immagini su un grande schermo in occasione di manifestazioni pubbliche, per cui speravamo che tutto potesse andare per il meglio e che soprattutto il maltempo di questi giorni ci concedesse una tregua.
In effetti la serata era serena e trasparente, ma la presenza di fortissime raffiche di vento ci ha creato non pochi problemi non solo per quanto riguarda una turbolenza atmosferica del tutto inaccettabile, ma per la stessa ripresa. Già in fase di prova del sistema, infatti, oltre al "ribollire" delle immagini, tipico di una serata del genere, abbiamo dovuto purtroppo constatare come, nonostante alcuni accorgimenti già adottati in questi casi in occasione dell'osservazione di occultazioni asteroidali, lo stesso telescopio risentisse del forte vento, restituendo immagini piuttosto "ballerine". Insomma, non sembrava proprio la serata adatta per questo tipo di esperimenti, ma l'evento non avrebbe aspettato... tempo migliore e così abbiamo deciso di non mollare e sperare in un miglioramento della situazione meteo.
Nel frattempo abbiamo però provveduto a rimuovere il tele-extender con cui intendevamo riprendere il fenomeno con la tecnica della proiezione dell'oculare, in modo da ridurre drasticamente la focale del sistema e minimizzare così gli effetti delle vibrazioni indotte dal vento: con la telecamera applicata al fuoco diretto del telescopio, l'immagine di Saturno così ottenuta era più definita anche se più piccola.
Purtroppo le condizioni meteo non ci hanno consentito di ottenere un risultato degno dell'evento, ma è comunque accettabile in considerazione della nostra scarsa esperienza in questo campo e soprattutto della telecamera, che per le sue caratteristiche non è propriamente adatta a questo tipo di ripresa.
Vi mostriamo in ogni caso alcune immagini tratte dal filmato, precisando che i frames non hanno subito particolari elaborazioni.

Saturno si avvicina al bordo lunare Saturno esce dal bordo oscuro della Luna Saturno al termine dell'occultazione

La prima immagine mostra Saturno pochi minuti prima del "primo contatto". Le condizioni meteo erano assai difficili a causa del forte vento che soffiava su Salerno e che ha rovinato tutta la sequenza: è stato davvero difficile trovare un fotogramma appena accettabile!
Nell'immagine al centro, Saturno, con l'occultazione verso il suo epilogo, fa capolino dal bordo non illuminato della Luna. In questo caso si nota un problema di messa a fuoco dovuto allo spostamento dello specchio primario del telescopio, un inconveniente che tutti i possessori di ottiche di tipo "Schmidt-Cassegrain" conoscono bene... La situazione meteo era qui decisamente migliorata (era passata oltre un'ora dalla prima immagine) e l'immagine della Luna risulta assai meno saturata rispetto a prima per aver nel frattempo diaframmato il telescopio.
L'immagine finale mostra Saturno ormai completamente "fuori" dal disco lunare.

Il filmato ottenuto risente ovviamente di tutti i problemi incontrati nel corso della ripresa e dato il risultato insoddisfacente non abbiamo ritenuto opportuno pubblicare sul nostro sito la sintesi delle fasi salienti, vista anche la dimensione del file. Ad ogni modo, se qualcuno fosse comunque interessato, può contattarci al nostro indirizzo di posta elettronica cana@cana.it.

Vi mostriamo inoltre un'immagine ottenuta dal socio Gaetano Scuoppo utilizzando una webcam Philips Vesta Pro al fuoco diretto del suo telescopio newtoniano 120mm. f/6 pochi istanti dopo la completa ricomparsa di Saturno da dietro il disco lunare; l'immagine non ha subìto particolari elaborazioni ed è il risultato della somma di otto frames del filmato digitale originale.

Luna-Saturno in webcam

Per concludere, riportiamo qui di seguito i tempi (in T.U.) dell'evento così come da noi registrati ed espressi come si usa per eclissi totali di Sole:
Primo contatto: 20:49:00
Secondo contatto: 20:50:42
Terzo contatto: 21:53:40
Quarto contatto: 21:55:01

Vi segnaliamo che il numero 1 di Zenith on line è dedicato proprio a Saturno, mentre nel nostro archivio fotografico sono presenti delle immagini di Saturno ottenute da filmati ripresi con un webcam alcuni mesi dopo l'occultazione.