''Zenith'' on line

Periodico di Astronomia di base a cura del
Centro Astronomico "Neil Armstrong" - Salerno

Numero 9

L'allineamento dei pianeti del 5 Maggio 2002

di Chiara Donadio



Come è già capitato molte altre volte nella storia, di recente, il 5 maggio 2002, si è verificato un allineamento di pianeti: un evento senza dubbio spettacolare, ma che, come vedremo, risulta interessante soltanto da questo punto di vista.

Ma cos'è un allineamento?
Si ha un allineamento quando alcuni pianeti, nel compimento delle rispettive orbite, si trovano in un angolo relativamente piccolo nello spazio; di conseguenza, osservandoli nel cielo, possono essere tutti ricongiunti mediante una linea immaginaria.
Un classico esempio di allineamento è quello che causa le eclissi di Sole o di Luna; in questi l'allineamento interessa la Terra e i due corpi suddetti.
Talvolta, come accaduto nel 1962, tra i corpi celesti interessati v'erano anche la Terra e la Luna, quindi oltre all'allineamento del pianeti, si è verificata anche un'eclisse di sole; una coincidenza che ha causato uno spettacolo davvero straordinario!

I pianeti interessati dall'allineamento del 5 Maggio scorso sono stati 5: Mercurio, Venere, Marte, Giove e Saturno, che potevano essere osservati ad ovest dopo il tramonto.
Come detto in precedenza, eventi del genere, come l'allineamento dei 7 maggiori pianeti (includendo anche la Terra e Urano), non capitano raramente, bensì in media ogni 50-100 anni e nemmeno una configurazione come quella di quest'anno è stata una rarità; di allineamenti come quello di quest'anno, durante l'arco di questo secolo, ce ne saranno altri tre - nel 2040, 2060 e 2100 - ma non saranno facili da osservare nel cielo terrestre perché bassi sull'orizzonte.

Un allineamento tra Sole, Luna e Terra è all'origine di un'eclisse totale di Sole, come questa, ripresa nel 1999 in Turchia dal C.A.N.A.

Dunque gli allineamenti sono eventi, su scala cosmica, abbastanza frequenti e non comportano assolutamente nulla di catastrofico, così come indovini, astrologi, cartomanti ed altri ciarlatani si affrettano a predire ogni volta che sta per verificarsi un fenomeno del genere: terribili maremoti, inondazioni, calamità e disgrazie varie, o magari addirittura la fine del mondo, come era stato pure previsto nel 2000. Del resto, da sempre questi folcloristici personaggi fanno leva sull'ignoranza della gente per guadagnare considerazione (e non solo…) presso questa.
Chiunque, però, può rendersi conto dell'inattendibilità di queste "predizioni": basta conservare tutti gli articoli che vengono pubblicati al riguardo e rileggerli dopo qualche tempo, a fenomeno avvenuto.

È scientificamente dimostrato che questo genere di eventi non può assolutamente nuocere.
Infatti l'unico effetto che può comportare un allineamento è di tipo mareale, ma con un'intensità davvero infinitesimale. Com'è noto, il fenomeno delle maree è dovuto alla Luna ed alla sua influenza gravitazionale sulla Terra ed i suoi oceani. L'attrazione gravitazionale di un pianeta, ben più distante, ha un effetto di gran lunga inferiore: se infatti consideriamo una normale marea di un metro, Marte, ad esempio, non può far altro che alzarla di un ulteriore micron (un decimillesimo di millimetro!!!).